SERR 2015 – un’occasione persa

SERR 2014 (Sestu)

SERR 2014 (Sestu)

Pare che il Comune di Sestu quest’anno non aderisca alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si svolgerà dal 21 al 29 novembre. A due giorni dall’inizio delle manifestazioni, da Via Scipione nessuna notizia in merito.

E questo, nonostante i proclami sull’importanza dell’informazione e dell’educazione ambientale.

Peccato, perché era una buona opportunità per parlare di ambiente, organizzare qualche progetto nelle scuole e degli incontri pubblici. Nel 2013 e nel 2014 avevamo organizzato diverse iniziative e, anche grazie a queste, i cittadini cominciavano a sapere cos’è la SERR e a volersi informare meglio sui suoi temi.

Educare i cittadini, informandoli e coinvolgendoli nella cultura ambientale, e attuare politiche di controllo continue e costanti: solo così si possono evitare gli scempi che vediamo disseminati nel nostro territorio.

L’attuale Assessore all’Ambiente però sembra essere d’accordo con me: anzi qualche tempo fa mi accusò di razzismo (sic!) perché sostenevo che il nostro livello di senso civico è troppo basso. Lui affermò che non serve educare con severità e fermezza (controlli, multe, ecc.), ma che ci sono altri metodi più efficaci e meno vessatori. Quali siano, in quell’occasione non ebbe tempo di spiegarmelo nel dettaglio.

Quali che siano, però, mi pare ovvio che non li sta applicando. Oppure non funzionano.

Annunci