Le regole sono regole

2014-05-28 09.28.48

Stamattina gli operatori della raccolta dei rifiuti si sono trovati davanti a ciò vedete nella foto qui sopra.

Abbiamo più volte ribadito che non si devono usare buste all’interno dei contenitori per il vetro, la carta e le lattine perché esse possono cadere insieme ai rifiuti rendendo il carico di materiali riciclabili “sporco” e quindi inaccettabile da parte delle piattaforme di recupero a cui li conferiamo. Questo comporta che quintali di materiale per i quali il Comune percepirebbe un compenso siano dirottati verso l’inceneritore con un doppio danno: economico (paghiamo 200 euro per ogni tonnellata di rifiuti inceneriti) e ambientale (mancato riciclaggio di materiali preziosi). Quando poi il carico rifiutato è di vetro, dato il peso notevole del materiale, il danno è particolarmente pesante.

Le regole non sono fissate a caso e non sono certo pensate per rendere la vita difficile ai cittadini.

Rendiamoci però conto che la nostra pretesa di avere un bidone pulito può costare moltissimo alla collettività. Un costo che finisce nelle tasse del cui aumento poi ci lamentiamo tutti.

Ultime 2 settimane di consegna dei kit RD

bidoni01Dal 19 al 31 maggio prossimi, i cittadini che ancora non l’avessero fatto potranno ritirare i KIT per la Raccolta Differenziata in dotazione per ogni famiglia sestese. Le consegne avverranno dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13. Dopo questo periodo di consegne, i kit RD saranno disponibili per i soli nuovi residenti.

Tutte le informazioni sono disponibili nella newsletter SestuAmbiente.

La consegna sarà regolata da un sistema di numeri “elimina code” che, in caso di grande afflusso, verranno consegnati solo fino a 30 minuti prima della chiusura, così da evitare inutili attese ai cittadini.

Al momento del ritiro del nuovo Kit RD sarà possibile riconsegnare i vecchi bidoni. La restituzione non è obbligatoria, ma dal 1° giugno sarà consentito il conferimento esclusivamente con il nuovo kit. A partire da quella data, infatti, l’uso di contenitori e buste diversi da quelli del nuovo Kit RD sarà sanzionato.

Un Albero per Sestu: le prime donazioni

Ulivi donatiIeri l’operaio del Comune Carletto Melis e l’Assessore all’Agricoltura Francesco Serra hanno piantato nell’area verde di Via Piave tre esemplari di ulivo adulti.

Gli alberi sono stati donati al Comune dalla signora Sara Spada che ha specificato che il suo gesto voleva essere un omaggio alla memoria di sua madre, Assunta Spiga “Ninnì”.

Un bel gesto di affetto quello di Sara, nei confronti della madre ma anche per la nostra comunità, e non possiamo che esserle tutti molto grati.

L’iniziativa “Un Albero per Sestu” è rivolta a tutti i cittadini che, per qualsiasi motivo, siano costretti a rimuovere piante e arbusti sani. L’Amministrazione Comunale, infatti, invita questi cittadini a donare gli esemplari al Comune che provvederà all’espianto e al trapianto in aree pubbliche aumentando così il “patrimonio vivente” del nostro paese.

Naturalmente, gli alberi sono degli esseri vivi e non possono essere piantati in un posto qualunque: il posizionamento e la specie scelta, al contrario, sono determinanti per la sua sopravvivenza e la sua crescita rigogliosa. Importantissima è anche una corretta manutenzione successiva alla piantumazione, alla quale il donatore potrà ulteriormente contribuire, attraverso un accordo con il Comune.

Le segnalazioni sulle potenziali donazioni di alberi e arbusti potranno essere inoltrate all’Ufficio Ambiente e Servizi Tecnologici, o per email all’indirizzo ass.ambiente@comune.sestu.ca.it, indicando i dati del donatore, inclusi i recapiti, la specie e le dimensioni approssimative dell’esemplare che si intende donare.