Rifiuti conferibili all’Ecocentro

L’Ecocentro del Comune di Sestu è situato in Località Is Coras, all’ingresso del paese provenendo dalla SP Sestu-Elmas, ed è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7:30 alle ore 12:00 e il mercoledì e il venerdì dalle ore 14:30 alle ore 17.

mappa ecocentro

Posizione dell’Ecocentro comunale

Per tutti i cittadini sestesi e le aziende con sede a Sestu è possibile conferire all’Ecocentro tutte le frazioni di rifiuti del servizio porta-a-porta escluso il secco indifferenziato: ciò permette di non dover attendere il passaggio previsto dal calendario quando se ne abbia bisogno.

L’Ecocentro può accogliere i rifiuti a seconda dello spazio disponibile nei “cassoni” che vengono svuotati periodicamente con conferimenti nelle piattaforme di smaltimento. Può accadere che alcune tipologie non vengano temporaneamente accettate in attesa che quei rifiuti vengano smaltiti: qualora le piattaforme di smaltimento -per motivi tecnici- non permettano il conferimento, gli operatori dell’Ecocentro saranno costretti a rimandare indietro i cittadini che portano quei rifiuti. È consigliabile chiamare il numero verde 800 301 606 per assicurarsi che i rifiuti che si vogliono conferire verranno accettati. Questo blog terrà in homepage informazioni sempre aggiornate sui rifiuti conferibili.

Le tipologie di rifiuti che è possibile portare all’Ecocentro sono le seguenti (forniamo anche i codici del Catalogo Europeo dei Rifiuti – quelli contrassegnati da asterisco (*) sono classificati come rifiuti pericolosi):

  • imballaggi in carta e cartone (codice CER 150101)
  • imballaggi in plastica (codice CER 150102)
  • imballaggi in legno (codice CER 150103)
  • imballaggi in metallo (codice CER 150104)
  • imballaggi in vetro (codice CER 150107)
  • imballaggi metallici contenenti matrici solide porose pericolose, compresi i contenitori a pressione vuoti, ad es. bombolette spray – inclusi T e/o F (codice CER 150111*)
  • rifiuti biodegradabili di cucine e mense – umido organico (codice CER 200108)
  • sfalci e potature (codice CER 200201)
  • abbigliamento (codice CER 200110)
  • prodotti tessili – materassi (codice CER 200111)
  • RAEE (R1) – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche contenenti CFC – frigo e clima (codice CER 200123)
  • RAEE (R2) – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso – grandi elettrodomestici (codice CER 200136)
  • RAEE (R3) – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche – TV e monitor (codice CER 200135*)
  • RAEE (R4) – rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso – piccoli elettrodomestici (codice CER 200136)
  • RAEE (R5) – tubi fluorescenti, lampade e altri rifiuti contenenti mercurio (codice CER 200121)
  • oli e grassi alimentari usati (codice CER 200125)
  • oli e grassi diversi da quelli al punto precedente, ad esempio oli minerali esausti (codice CER 200126*)
  • farmaci (codice CER 200131* e codice CER 200132)
  • batterie e accumulatori provenienti da utenze domestiche (codice CER 200133*)
  • rifiuti di carta e cartone diversi dagli imballaggi (codice CER 200101)
  • rifiuti legnosi (codice CER 200137* e codice CER 200138)
  • rifiuti plastici diversi dagli imballaggi (codice CER 200139)
  • rifiuti metallici diversi dagli imballaggi (codice CER 200140)
  • cartucce e toner esauriti (codice CER 080318)
  • pneumatici fuori uso, solo se conferiti da utenze domestiche (codice CER 160103)
  • inerti: miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle, ceramiche, solo da piccoli interventi di rimozione eseguiti direttamente dal conduttore della civile abitazione (codice CER 170107)
Annunci